Rick Karsdorp

ULTIME NOTIZIE AS ROMA AJAX KARSDORP – Per lui, cresciuto nel Feyenoord, la partita di questa sera contro l’Ajax ha un sapore particolare. All’andata, ad Amsterdam, non c’era per squalifica ma questa sera Rick Karsdorp cercherà di dimostrare il suo valore ai suoi connazionali, scrive il Corriere della Sera.

«In Olanda – le sue parole in conferenza – Ajax-Feyenoord è un derby molto sentito, un po’ come Roma-Lazio. Affrontarli con la maglia della Roma sarà un po’ diverso, mi aspetto una partita bella quanto quella d’andata, ma noi vogliamo superare il turno. In Europa siamo dove dobbiamo essere, in campionato no».

In questa stagione c’è stato il suo riscatto, dopo tre anni di promesse non mantenute, ma il c.t. Frank de Boer non lo ha preso in considerazione per la nazionale: «L’Europeo? Negli ultimi tre anni ho giocato poco, ora sto tornando sui miei livelli ma non sono ancora al 100%. La convocazione non dipende da me, io faccio il mio lavoro e voglio continuare così: ora sono concentrato sulla Roma».

La scorsa estate era stato ceduto per ben due volte, all’Atalanta e al Genoa, ma è voluto rimanere. Una scelta azzeccata, visto che poche settimane fa è arrivato il rinnovo fino al 2025: «Ho ancora margini di miglioramento, ora mi sento bene, è stato importante tornare una stagione al Feyenoord per poi rientrare. Con Fonseca sto giocando con regolarità, devo continuare così».

Stasera sarà titolare in una formazione con pochi dubbi, che presenterà otto calciatori diversi rispetto a quelli che domenica hanno superato il Bologna: gli unici confermati saranno Mancini, Ibanez e Diawara. In porta tornerà Pau Lopez, mentre in difesa Cristante prenderà il posto di Fazio, che non fa parte della lista Uefa.

In mezzo al campo, al fianco di Diawara, tornerà titolare Veretout, con Villar in panchina. Davanti ci sarà Edin Dzeko, che non segna dalla gara di ritorno dei sedicesimi di finale col Braga (25 febbraio); alle sue spalle Pellegrini e Mkhitaryan, la cui ultima da titolare era stata l’11 marzo con lo Shakhtar, quando si è infortunato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA