Tammy Abraham

ULTIME NOTIZIE AS ROMA ABRAHAM – Ci sarebbe una tifoseria intera che avrebbe tanta voglia di credere alle sue parole, ma la verità al momento pare diversa: Tammy Abraham rischia di saltare la partita di domenica contro la Juventus, scrive La Gazzetta dello Sport.

Sbarcato a Fiumicino intorno alle 20.40 circa, l’attaccante della Roma – felpa bianca, cappuccio in testa e trolley nero alla mano– viene subito interrogato dai giornalisti sulle sue condizioni di salute e se pensa di farcela per la sfida contro i bianconeri. «Sto bene – risponde Abraham in inglese – e spero di poter giocare domenica».

Basta questo per rinfocolare l’ottimismo di coloro che invece, fino a pochi minuti prima, presagivano sventura e addirittura una operazione alla caviglia infortunata durante la partita di martedì sera con la nazionale inglese contro l’Ungheria. Ma i sorrisi della piazza, però, andavano lentamente scemando quando il centravanti andava immediatamente a sottoporsi ad accertamenti strumentali al piede infortunato.

L’esito, infatti, non è stato molto confortante, visto che la caviglia destra è apparsa ancora in difficoltà, nonostante Tammy si muovesse con buona scioltezza davanti a fotografi e operatori. La Roma ha fatto filtrare questo risultato: «Forte trauma contusivo alla regione calcaneare destra. La sua disponibilità per la gara di Torino verrà valuta nei prossimi giorni».

Il sottotesto arrivava subito dopo: il giocatore avverte molto dolore, il colpo è stato forte e oggi non si allenerà. Morale: l’ironia del club sui social per le soste delle nazionali e l’allarme rosso per Mourinho, che almeno in giornata dovrebbe ritrovare Shomurodov, reduce dalla nazionale uzbeka. Inutile dire che a Trigoria faranno di tutto per mettere Abraham in condizione di andare almeno in panchina, ma tutto dipenderà dagli esiti dei test fisici a cui il giocatore si sottoporrà nei prossimi giorni.

In ogni caso, tralasciando la trasferta di Conference a Bodo, assai meno importante dei match di campionato, l’attaccante inglese non dovrebbe essere a rischio per le prossime partite contro Napoli, Cagliari e Milan.

Un modo, se vogliamo per vedere il bicchiere mezzo pieno dopo che due giorni fa, dopo il solo quarto d’ora giocato in nazionale dall’attaccante, si era diffuso un allarme comprensibile.Un paio di buone notizie, però, da Trigoria giungono lo stesso.

La prima riguarda Pellegrini che, smaltita la febbre, ieri ha cominciato un lavoro differenziato; l’altra invece il rinnovo di Mancini, la cui trattative, ieri, hanno fatto registrare un altro passo avanti. In sede, infine, ieri si è visto anche Vigorelli, l’agente di Zaniolo, ma per questioni relative all’assicurazione del suo assistito. Poca roba, in fondo, rispetto all’ansia per Abraham.

© RIPRODUZIONE RISERVATA