Edin Dzeko

ULTIME NOTIZIE AS ROMA MANCHESTER UNITED – Almeno, stavolta, non ha subito 7 gol, anche se c’è mancato poco. Eppure, nonostante la sfiga, tre infortuni nel primo tempo e una palese inferiorità, la Roma all’inizio non aveva fatto la stupida all’Old Trafford. Per 45 minuti è stata clamorosamente scaltra, quasi spietata contro il Manchester United chiaro favorito di questa Europa League, scrive La Repubblica.

Ma è stata una terrificante illusione. Perché i giallorossi nel secondo tempo vengono seppelliti per 6-2 al Teatro dei Sogni, come nei peggiori incubi della Roma. Certo, le attenuanti. Oltre a Pau,Veretout si rompe dopo tre minuti, Spinazzola alla mezzora dopo che aveva retto quasi da solo Rashford e Wan-Bissaka sulla destra. Al 9’ Bruno Fernandes segna l’1-0: colpo sotto a scavalcare Pau Lopez. Poi però, dopo neanche cinque minuti, Pogba disfa la sua preziosa tela con un ingenuo fallo di mano su affondo di Karsdorp. Pellegrini, freddo come questa questa notte di Manchester, fulmina De Gea.

Dopo il pareggio, Mkhitaryan e Pellegrini confezionano il 2-1 di Dzeko. Nel secondo tempo Cavani ribalta una Roma sfilacciata, ingenua e sempre più travolta dagli avversari. L’uruguaiano “mata” Mirante con due gol da centravanti vero sotto porta, altri tre mancati, ma poi conquista il rigore grazie all’ingenuità dell’ex Smalling che lo aggancia a palla lontana per il 4-2 dell’implacabile Bruno Fernandes.

Il folletto portoghese pennella il 5-2 sulla testa di Pogba rinato nel secondo tempo, su altra dormita di Smalling. La Roma tracolla, Pogba si scatena, Cavani spacca letteralmente i giallorossi, anche con l’assist per Greenwood che buca un impotente Mirante. This is the end.

© RIPRODUZIONE RISERVATA