Canovi a RG: “Schick, il mental coach può aiutare. E’ una seconda punta, può coesistere con Dzeko”

NOTIZIE AS ROMA CANOVI – Dario Canovi, tra i più importanti procuratori sportivi, colui che ha scoperto moltissimi giocatori, tra cui Patrik Schick, ha rilasciato un’intervista a Romagiallorossa.it parlando a tutto tondo della Roma.

Schick nelle ultime due partite ha fatto sicuramente qualcosa in più. Pensa che il suo nuovo mental coach lo potrà aiutare a ritrovare sé stesso?
Sì, sono sempre stato convinto dell’utilità in alcuni casi dei mental coach, purchè siano persone serie e competenti, perchè penso che ci sia anche molta approssimazione in questo mestiere. Quello di Schick è preparato e conosciuto e penso che possa aiutare il ragazzo. Ho sempre pensato che quella di Patrik fosse una questione psicologica piuttosto che tecnica. Dal punto di vista tecnico, Schick ha poco da invidiare a chicchessia.

Sembra che Schick sia più una seconda punta e che abbia bisogno più di un giocatore davanti che apra gli spazi. Facendo giocare Dzeko insieme a lui, potrebbe essere una soluzione?
L’ho sempre sostenuto io, ma soprattutto l’ha sempre sostenuto Giampaolo che l’ha allenato per un anno. Schick è una seconda punta atipica, quasi un fantasista, anche in questo caso abbastanza atipico perchè con l’altezza e con il fisico che ha non si può propriamente definire un fantasista. Con il fisico e le doti tecniche che ha Schick a disposizione, può fare la seconda punta.

Si aspettava questa esplosione di Zaniolo?
Vedendolo giocare non mi ha sorpreso. L’avevo visto giocare in Primavera e mi era piaciuto parecchio. E’ un giocatore tra i più forti, potenzialmente, che ci siano in Italia. Zaniolo sa fare un po’ tutto, mi sembra che sia un giocatore poliedrico, con una forza fisica e una tecnica notevole. E’ un giocatore moderno che sicuramente farà una grande carriera. Aver avuto un padre calciatore penso che lo aiuti parecchio.

La Roma può avere l’ambizione di arrivare addirittura seconda o eventualmente terza?
Al terzo posto ci credo e ci spero, per quanto riguarda il secondo posto, onestamente, mi sembra un po’ difficile perchè il Napoli ha una rosa più competitiva, giocatori più collaudati e un allenatore tra i più bravi al mondo che sa gestire il gruppo come pochi. Mi sembra difficile che la Roma possa sfilare il secondo posto al Napoli. Mi sembra più facile poter arrivare al terzo posto perchè non credo che l’Inter se lo sia ancora del tutto assicurato, ancora dovrà lottare per ottenerlo.

Secondo lei in quali ruoli la Roma dovrebbe intervenire in questo mercato di gennaio?
Anche se Cristante è cresciuto parecchio nelle ultime settimane, credo che a centrocampo la Roma abbia bisogno di fare qualcosa, soprattutto viste le non perfette condizioni fisiche di De Rossi. E poi Monchi dovrebbe riuscire nel miracolo di trovare un difensore centrale che sappia fare anche il terzino destro. Avrebbe risolto i problemi della Roma.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA