Simone Inzaghi

AS ROMA NEWS INTER INZAGHIScudetto e storia iniziano con la stessa lettera e vanno d’accordo e ancor di più per Inzaghi, che scaramantico com’è farà bene a toccare ferro ovunque gli capiti, ma i numeri raccontano che da qui a un mese può diventare l’allenatore più vincente tra i debuttanti sulla panchina nerazzurra, scrive La Gazzetta dello Sport.

Tre trofei, all’esordio nell’Inter, non li ha vinti nessuno. Neppure quel Mourinho stasera avversario, che al primo colpo – stagione 2008-09 – vinse campionato e Supercoppa. Questa Inter è in piena corsa, il ferro è caldo, il momento è decisivo. E infatti Inzaghi dice: “Per noi è una finale questa partita. In generale, questa settimana tra la Roma e l’Udinese è importantissima, con tre impegni ravvicinati: dovremo restare molto lucidi, ma abbiamo l’esperienza per farlo. Ci siamo già passati, a fine stagione saremo arrivati a un totale di 52 partite“.  

Ne mancano sette, in mezzo c’è pure la Coppa Italia. E non parlategli di polemiche arbitrali: “Abbiamo raggiunto un’altra finale, questo conta. Poi penso che in Italia abbiamo una delle migliori classi arbitrali d’Europa, nell’arco di un campionato gli episodi si pareggiano“.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID