Massimo Ferrero

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ha parlato di Patrik Schick ai microfoni di Radio Radio. Queste le sue dichiarazioni:

“Tutti sappiamo che Schick non è si allenato tanto con noi. A volte la voglia e l’entusiasmo ti portano a fare piccoli errori. L’hanno messo nella mischia, ma il ragazzo si deve allenare. Lui è una punta: quando Dzeko andrà in pensione, diventerà il gioiello della Roma. Non è un esterno, è una punta. Volendo può giocare con Dzeko, ma non è un esterno. La Roma, come in tutte le big, dietro ha un mondo di persone che devono dire delle cose. Noi abbiamo preso Praet e l’abbiamo trasformato in mezzala, ma a Roma non si può fare questo. Il campionato è cambiato, la Roma non può perdere le partite che ha perso. E’ una grande squadra, ma il Napoli non molla mai. Per me lo scudetto lo vince il Napoli, perché se non lo vince quest’anno non lo vince più. La Roma si deve rimboccare le maniche e lavorare. Contro l’Atletico sarei sceso negli spogliatoi e avrei menato tutti. Schick se n’è andato, non è che io l’ho venduto. Lui deve giocare da trequarti in avanti. Se Samp-Roma si fosse giocata, ancora stavate a parlare degli schiaffi che avevano preso… L’avremmo stravinta. Oggi me la vado a giocare”.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID