Uragano Ninja,  travolta l’Inter

317

Un risultato per i nerazzurri avrebbe quasi chiuso il discorso scudetto e scatenato le guerre stellari per la Champions. Invece i giallorossi restano in corsa (perché 7 punti non sono un abisso), mentre l’Inter osserva Atalanta e Lazio allontanarsi e «sente» il Milan per l’ultimo posto in Europa League. D’altra parte quest’Inter, almeno per come era messa in campo, non è all’altezza della Roma. Così come Gagliardini deve ancora farsi le ossa per affrontare alla pari Nainggolan. Il Ninja è incredibile, è due giocatori in uno, e i due bellissimi gol non bastano a spiegare una partita da fuori categoria per oltre un’ora: anima e goleador. Travolge Gagliardini sul primo gol e se ne libera per la rincorsa del secondo.

La Roma è tutto tranne che difensiva: è messa bene, decide di comandare invece di aspettare. Soprattutto sorprende l’Inter con Nainggolan: che finge di fare il secondo trequartista del 3-4-2-1 e invece infoltisce il centrocampo, disegnando quasi un 3-5-2 compattissimo, per poi schizzare in velocità verso Handanovic. Situazione che lo porta a pestare la zona di Gagliardini, ricevendo nel contempo l’appoggio di Juan Jesus a fianco, di De Rossi dietro e di Dzeko che rientra. Gagliardini è circondato. E deve arrendersi sullo scatto che dopo 12’ porta al gran gol di Nainggolan da fuori.

Se il primo tempo vede la Roma comandare, nel secondo la situazione cambia: Spalletti abbassa i suoi, cede il possesso, e imposta la partita sui contropiede veloci. L’Inter va avanti più con la forza della disperazione che con un vero progetto: Icardi non è mai nella manovra come Dzeko, ma appena ha lo spiraglio buono infila il 2-1, servito da Perisic per una volta ala e non esterno. Dura poco: sull’ennesima ripartenza giallorossa, Medel atterra Dzeko e Perotti dal dischetto non sbaglia neanche per sbaglio: 14° rigore per i giallorossi, 7° per l’argentino, e 3-1. E’ vero che Pioli ne ha vinte 10 su 14: ma le tre sconfitte sono con Juve, Napoli e Roma. Tutte più forti.

(Gazzetta dello Sport)

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA