Marco Violi

ULTIME NOTIZIE MARCO VIOLI ROMAGIALLOROSSA.IT – Marco Violi, editore e direttore di Romagiallorossa.it, vuole comunicare attraverso il proprio portale delle durissime parole contro i suoi hater. Queste le sue dichiarazioni:

Cosa vuoi comunicare ai tuoi hater in questo momento particolarmente difficile per te?

“Non c’è rispetto per chi sta soffrendo e sta affrontando un momento delicato della sua vita. Continuo a leggere su Twitter cattiverie gratuite sul mio conto, queste persone sono ossessionate da me. Dicono che ho dei problemi mentali? Secondo me ad avere problemi sono loro e gli auguro tutto il male possibile ed immaginabile, lo dico proprio senza peli sulla lingua. Se morissero tutti non farebbero un soldo di danno, anzi, sarebbe una liberazione per l’umanità”.

Non sei stato rispettato?

“Loro non sanno nemmeno cosa sia il rispetto. Ho ricevuto solidarietà da persone sconosciute e non da chi avevo un certo legame. Meritano di morire, ma non sarò io l’esecutore materiale, sarà Dio a punire questi esseri immondi. Lo ripeto, gli auguro tutto il male possibile e di morire fra atroci sofferenze”.

Romagiallorossa.it fa dei numeri impressionanti nonostante non venga aggiornato quotidianamente per via dei tuoi problemi personali.

“Sì, è vero, ma non mi interessa più nulla. A questo punto la vendetta è il mio unico obiettivo. Voglio vederli morire fra atroci sofferenze e voglio godermi lo spettacolo. Sono malati di mente, hanno seri problemi. Meglio mettere una volta per tutte la parola fine al loro squilibrio mentale, perchè peraltro sono pure esseri pericolosi. Voglio la loro morte”.

Da chi sei più deluso?

“Da Emanuele Costa e Claudio Immovilli. Due amici per me che mi hanno voltato le spalle. Anche a loro auguro di morire fra atroci sofferenze. In Calabria c’è un detto: occhio per occhio, dente per dente. Non sono mai stato politicamente corretto. Adesso anche loro conosceranno la mia furia”.

Lascerai Romagiallorossa.it?

“No, mai, nemmeno sotto tortura. Se ne facciano una ragione. Ho un solo obiettivo: vedere i miei hater e chi mi ha fatto del male morire fra atroci sofferenze. Ma non sarò io l’esecutore: il male che si fa si paga, prima o poi. Ci penserà Dio a punire questi infami di prima categoria”

© RIPRODUZIONE RISERVATA