Roma, ecco Coric. Sogna Ronaldinho ma studia da Pirlo

245
CONDIVIDI
Ante Coric

(Gazzetta dello Sport) Ante Coric ha detto sì alla Roma ed è pronto a salutare la Dinamo Zagabria, che però deve ancora limare alcuni punti col club giallorosso. La base da 7 milioni più bonus, comunque, già c’è. Allora niente ufficialità e dita incrociate: in Croazia, dove vogliono monetizzare la cessione di un talento ultimamente poco continuo, e a Trigoria, dove Monchi punta tanto su questo ragazzo, cercato in passato dal Liverpool e in tempi più recenti dalla Sampdoria.

Se i social network e Wikipedia fossero una fonte certa, Coric sarebbe già romanista: segue il club e mezza squadra sui social. Insomma, per Wiki fa già parte della rosa da qualche giorno, anche senza comunicato ufficiale. Centrocampista di piede destro ma che sfrutta con naturalezza anche il sinistro, si divide tra il ruolo di trequartista e quello di vertice basso. In Croazia più di qualcuno ha scritto che potrebbe evolversi tatticamente come il maestro del ruolo, Andrea Pirlo, ma che ha bisogno di imparare ancora tanto per quanto riguarda schemi e gestione dei momenti topici.

Il suo idolo è Ronaldinho, guardando i video su Internet ha affinato il dribbling, uno dei pezzi forti della casa e quando ha segnato contro l’Astra Giurgiu, in Europa League, è diventato il più giovane marcatore della competizione.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA