Non solo Emery. Spunta l’idea Blanc per la nuova Roma

227
CONDIVIDI
Laurent Blanc

Caos allenatori in casa Roma. Se Emery è assai legato al nuovo d.s. Monchi, – che ha già un accordo con lui se il Psg lo scaricasse – se Sarri sarebbe il sogno per la bellezza del suo gioco e la contemporanea valorizzazione del gruppo, se Gasperini e Mancini restano vivi, l’idea nuova è Laurent Blanc, ex c.t. della Francia ed ex allenatore di Bordeaux e Psg. In realtà, la suggestione non è totalmente inedita perché il francese fu sondato anche nel 2012 e 2013. Infatti, oltre ad un palmares stratosferico da atleta anche da allenatore può vantare 4 titoli di Francia, 2 Coppe di Francia e 2 Coppe di Lega francese tutte vinte con Bordeaux e Psg. Non solo. Blanc avrebbe anche il vantaggio di conoscere il calcio italiano, visto che ha giocato una stagione nel Napoli e due nell’Inter, alla cui panchina è stato spesso accostato. Certo, il casting continua, anche perché ovviamente nessun può permettersi di sbagliare l’erede del (buon) lavoro di Spalletti.

Nella Roma, le speranze che il tecnico resti sono scarse. Anzi, da qualche giorno fra i topini di Trigoria gira la voce che abbia confidato a un paio di giocatori a lui più vicini il fatto che andrà via, anche (ma non solo) perché le richieste avanzate per la prossima stagione non hanno trovato adeguata soddisfazione. Vero? Presto si saprà. Al momento, d’altronde, per il club è giustamente difficile fare promesse, visto che – come ha detto il d.g. Baldissoni giorni fa– la qualificazione in Champions vale quasi “un quarto del fatturato” della società. Come dire, acquisti, cessioni e rinnovi devono passare inevitabilmente attraverso le forche caudine della qualificazione diretta, pena il rischioso rinvio di una programmazione da vertice ad agosto.

(Gazzetta dello Sport)

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA