De Rossi: “Con CR7 Juve tre passi avanti, ma non ha già vinto”

168
CONDIVIDI
Daniele De Rossi

NOTIZIE AS ROMA DE ROSSI – La dieta, le corse sulla sabbia a Sabaudia e il ritorno nella palestra di Trigoria con quasi una settimana di anticipo. Daniele De Rossi è al suo ultimo anno di contratto ma vuole stupire magari per convincere la dirigenza a rivedere la scadenza. «A 34 anni non è detto che debba andare più piano degli altri. LeBron James fa dei campionati migliori adesso rispetto a quelli che faceva a 25 anni: se lo può fare lui, posso farlo anche io», è l’auspicio di Daniele. «Più invecchi e più cerchi di godertela perché ti rendi conto di essere vicino alla fine – ha ribadito a Roma Tv – Ti godi ogni singolo minuto, cerchi di entrarci sempre più dentro e lavori anche meglio». Cristiano Ronaldo ha appena due anni meno di lui: «È un beneficio per il calcio italiano, ma soprattutto per la Juve che l’ha preso. Ambiscono a vincere qualcosa di più in alto. A bocce ferme partono 3 passi avanti agli altri, ma non è scritto che vincano lo scudetto». De Rossi poi non sottovaluta Pastore: «Ricordiamo quanto è forte: avrà bisogno di tempo per riprendere il ritmo diverso, un ritmo italiano».

(Leggo – F. Balzani)

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA