Veltroni: “Di Francesco ha valorizzato Pellegrini e Zaniolo”

118
CONDIVIDI
Walter Veltroni

NOTIZIE AS ROMA VELTRONI – Walter Veltroni, politico e giornalista, ha rilasciato un’intervista a Centro Suono Sport parlando anche della Roma.

Sulla Juventus
“Male non va obiettivamente (ride, ndr). E’ raro un inizio di campionato così. Ha vinto sempre e pareggiato con il Genoa in modo rocambolesco. In Champions è prima e ha fatto il suo. Dà un senso di forza e la rosa è molto equilibrata. Molto della Juventus poi è l’allenatore. Da qualche settimana sta giocando con tre centrocampisti e basta, ma riesce a far girare bene comunque la squadra”

Allegri o Conte per un tifoso juventino?
“Sono molto diversi tra di loro. Conte usava di più la percussione, Allegri invece la persuasione. Il ciclo della Juventus non ha paragoni in Italia e nasce solamente da una società di livello come quella bianconera. Allegri mi piace per la sua intelligenza e per come affronta i momenti di crisi”

Su Ancelotti
“Carlo ama tantissimo Roma. Quando ci parli si sente addirittura una leggera inflessione romanesca. A Napoli, però, l’ho visto contento e sereno. Vuole sperimentare quello che in Italia difficilmente si è visto: restare a lungo in una piazza di pallone. Dove è andato ha vinto sempre. Ancelotti ha questo carattere meraviglioso. Regge lo stress con grande equilibrio. Lui sta lì tranquillo e poi è un grande intenditore di calcio. Ha il centrocampo più bello d’Italia con Allan, Hamsik, Zielinski e Rog”.

Di Francesco come lo valuta?
“A me sembra un ottimo allenatore e un’ottima persona. Gestisce una fase non semplice, ma sembra uno di quegli allenatori di cui bisogna aver fiducia. Ha fatto un percorso in Champions straordinario, mentre ha faticato di più in campionato, ma ha tirato fuori due giocatori come Pellegrini e Zaniolo. Sono andati via giocatori importanti e Di Francesco ha trovato il modo di valorizzare due giocatori giovani come questi. Ho molta fiducia in lui”.

Sulla concorrenza alla Juventus
“Gli altri anni non è stato così. Con la Roma ci sono stati campionati in cui abbiamo vinto alle ultime due giornate di campionato. Annoiarsi a vincere è impossibile. La Juve ora ha qualcosa che deve risolvere: la Champions. E’ un’inquietudine per tutti i tifosi. Poi tornando al campionato, Inter e Milan si stanno ristrutturando e il Napoli è una società sana. La Roma nel corso di questi anni ha fronteggiato una situazione difficile. Devo dire, avendo vissuto la famiglia Sensi, che hanno dato grande amore a questa società. Ora c’è un assetto con personaggi giusti come Monchi, Baldissoni e Di Francesco che è un ottimo allenatore. C’è Totti che se avesse più spazio nella parte tecnica potrebbe aiutare molto”.

Tra Boca e River per chi tifa?
“Sono portato a tifare River, ma tifo affinché non succeda nulla. E’ diventata una guerra e non dovrebbe essere così. Giocare in un altro continente è il segno di qualcosa di molto inquietante”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA