Spal, Semplici: “Gara straordinaria, messo personalità”

172
CONDIVIDI
Leonardo Semplici

NOTIZIE SPAL SEMPLICI – Leonardo Semplici, allenatore della Spal, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della vittoria contro la Roma per 2-0.

SEMPLICI A SKY 

È vestito da calciatore per la vicinanza ai suoi ragazzi dopo l’impresa?
Ho fatto anche io una bella sudata, gran bella gara abbiamo raccolto qualcosa che avevamo perso nelle partite precedenti. Grande personalità. Oggi non era semplice all’Olimpico portare a casa i 3 punti.

Siete stati maturi nell’aspettare il momento.
Abbiamo cambiato qualcosa, non eravamo partiti benissimo, eravamo timorosi e non riuscivamo a uscire. Il passaggio al 4-4-2 ci ha dato più sicurezza, complimenti ai ragazzi. Fare tre punti a Roma contro una squadra così importante è veramente straordinario.

Siete stati anche molto coraggiosi.
Ho fatto dei cambi, qualcuno era stanco dalla nazionale e altri non erano a posto fisicamente. Anche cambiando dei giocatori abbiamo fatto la partita che avevamo preparato. Partita e prestazione bella, tre punti di vitale importanza nel nostro cammino.

Anche quando difendete giocate a calcio.
Difendere solo era improponibile e nel palleggio dovevamo limitarli anche rischiando qualcosa. Ci siamo riusciti, è la via per crescere nel gioco e nella personalità per confermarci in questo campionato così difficile.

SEMPLICI IN CONFERENZA STAMPA

Pomeriggio emozionante.
Molto bene, vincere all’Olimpico contro una squadra forte come la Roma per il percorso che abbiamo fatto è un risultato eccezionale e siamo contenti. Ma basta, non abbiamo fatto niente di particolare.

Spal matura dopo le difficoltà iniziali o nel secondo tempo?
Eravamo partiti come contro l’Inter, provando a fare certe tipi di uscite. Poi siamo passati al 4-4-2: dopo i primi minuti in cui la Roma ci ha messo in difficoltà siamo tornati in equilibrio. Dovevamo avere coraggio e lo abbiamo fatto. Raccogliamo dei punti importanti, è un risultato che deve darci autostima e fiducia per la salvezza.

Pensava di soffrire di più?
Dopo l’inizio sì, poi abbiamo trovato equilibrio e limitato le giocate della Roma. Abbiamo messo tutti per intensità e determinazione. Per me e lo staff è soddisfazione aver fatto tanti cambi rispetto all’Inter e aver trovato la prestazione. Sono felice per il risultato e per i ragazzi che si sono fatti trovare pronti.

Bonifazi e Milinkovic?
Bonifazi non stava bene, ma è riuscito a fare una bella prestazione. È stata una mia scelta rischiarlo ed è andata bene. Milinkovic? Espulsione affrettata: è arrivato un altro pallone che lui poi ha lanciato via. Siccome è bello grosso l’ha lanciata distante. Anche in dieci la squadra non ha mollato, siamo stati bravi a crederci fino alla fine.

La mossa per vincere la partita è stata tenere Valdifiori basso per fermare Lorenzo Pellegrini?
Noi giochiamo in questa maniera, indipendentemente dal risultato. Abbiamo un’idea di calcio, la posizione di Pellegrini poteva darci fastidio e Valdifiori è stato bravo a limitare le sue qualità.

Perché ha scelto Milinkovic in porta?
Gomis erano rientrati giovedì sera dalla Nazionale e ho preferito giocare lui. Do poi a tutti la possibilità di giocare: ho venti titolari, non undici.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA