Manolas: “Ho pianto dopo il match col Barça”. Nainggolan: “L’avversario più duro è Seedorf” [VIDEO]

213
CONDIVIDI

Radja Nainggolan e Kostas Manolas sono i protagonisti della nuova puntata di ‘Face 2 Face’, la rubrica sul canale YouTube della Roma dove i calciatori giallorossi si intervistano a vicenda.

Manolas: “Qual è stato l’avversario che ti ha messo più in difficoltà in carriera”.
Nainggolan: “Seedorf, e a te?”
Manolas: “Nessuno (ride, ndr). Ibrahimovic, l’ho detto anche in passato”.

Nainggolan: “E’ la domanda perfetta (ride, ndr) Come descriveresti il tuo stile nel vestirti? Se vuoi rispondo io: malissimo!”
Manolas: “Non mi interessa come mi vesto fuori, mi interessa lo stile in campo. A te non lo chiedo perché gli dai troppa importanza al modo di vestirti”.

Manolas: “Qual è il tuo miglior amico nella Roma?”
Nainggolan: “Eccolo qui davanti. Dico te, ma ho un buon rapporto con tutti. Ti sento sempre, mi chiami 100 volte al giorno”.

Nainggolan: “Il posto più bello dove sei andato in vacanza?”
Manolas: “Naxos, la mia isola. Non c’è miglior posto, ve lo dico se volete venire in vacanza”.

Manolas: “Piatto preferito della cucina romana?”
Nainggolan: “Bucatini all’amatriciana. Tu mangi solo greco”.

Nainggolan: “Regalo di Natale più bello quando eri bambino?”
Manolas: “Andare a vedere mio zio mentre si allenava, me l’ha fatto mio padre”.

Manolas: “Chi vincerebbe in una gara di corsa tra me e te? Ma rispondo io: vinco io, è normale! Magari in una gara di qualità…”

Nainggolan: “L’ultima volta che hai pianto?”
Manolas: “Contro il Barcellona dopo che abbiamo passato il turno. Per finta? No, mai. Piango una volta ogni 10 anni”.

Manolas: “Il mio gol più bello con la Roma?”
Nainggolan: “L’ultimo contro il Barcellona che è quello più importante. Sono belli tutti uguali”.

Nainggolan: “Scegli tre persone famose, anche chi non è più in vita, che inviteresti a cena a casa tua”.
Manolas: “Ronaldo il Fenomeno, David Beckham e Monica Bellucci”.
Nainggolan: “Ah te la porti a casa con tua moglie?”
Manolas: “Tanto mia moglie sa che sono bravo…”

Manolas: “Ci chiedono se siamo quelli che fanno più casino nello spogliatoio: vuoi difenderti? Questa era mirata però…”
Nainggolan: “Io non faccio mai casini, faccio più scherzi rispetto ad altri. Lui è quello che fa casini, ride, scherza e urla”.
Manolas: “Io non faccio mai casini. Scherzo quando le cose vanno bene, altrimenti se non vanno bene stiamo zitti”.

Nainggolan: “Posto preferito di Roma?”
Manolas: “Casa mia”.
Nainggolan: “Non esci mai. C’hai quattro macchine ma stai sempre a casa!”

Manolas: “Il compagno più competitivo negli allenamenti?”
Nainggolan: “Io”.
Manolas: “Io dico Strootman, rompe sempre le scatole, quando perde non si può discutere mai. Mamma mia che roba!”

Nainggolan: “Il tuo idolo calcistico? Ora dice lo zio…”
Manolas: “Sì, chi altri? Stava vicino a me. E’ stato il miglior centrale della storia della Grecia e io guardavo lui”.
Nainggolan: “Ora sei tu?”
Manolas: “No”.

Manolas: “Cosa ne pensi della mia resistenza agli infortuni?”
Nainggolan: “Hai preso la domanda precisa (ride, ndr). Lui sta tutti i giorni sul lettino, 50 massaggi, ha male anche alle orecchie, anche quando parla… Ha sempre qualcosa! In campo si rotola 100 volte per terra (ride, ndr). Però sta sempre là”.
Manolas: “Però ci sono sempre”.

Nainggolan: “Cosa ricordi del nostro primo incontro?”
Manolas: “Prima di una partita contro la Fiorentina, hai fatto anche gol. Avevo fatto un allenamento e Garcia mi ha fatto giocare. Avevi una cresta gialla fino al collo e poi hai segnato”.

Nainggolan: “Spero che vi siate divertiti, a presto”.
Manolas: “Siamo troppo forti”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA