Juan Jesus: “Abbiamo giocato alla pari del Napoli”

179
CONDIVIDI
Juan Jesus

NAPOLI ROMA JESUS – Juan Jesus, difensore della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine del pareggio per 1-1 contro il Napoli.

JUAN JESUS ALLA RAI

Più amarezza o soddisfazione per una prova da Roma?
Abbiamo fatto bene nel primo tempo ma abbiamo perso la continuità nel secondo tempo. Dovevamo fare più possesso palla e non subire così tanto, nel primo tempo abbiamo giocato alla pari col Napoli che è una grande squadra.

La prossima a Firenze, potrebbe giocare di nuovo viste le condizioni di Manolas.
Io sono sempre pronto per aiutare la Roma, anche oggi ho dimostrato ancora una volta di poter essere titolare. Devo dare continuità al mio lavoro per aiutare la squadra.

JUAN JESUS A ROMA TV

Rammarico per la partita?
Dovevamo dare di più nel secondo tempo e non uscire mai. Abbiamo dimostrato di essere forti e pareggiato al San Paolo che è difficilissimo. Ripartiamo da qui.

Questa incapacità di trovare gli spazi da cosa dipende?
Perché dopo che sei a difendere sempre devi avere la capacità di trovare spazio e questo non è successo. Nel secondo tempo ci è mancato il trovare vie d’uscite.

E’ mancata più la personalità o la qualità?
Entrambe. Ci sta di avere più personalità e coraggio e uscire dalla pressione.

Come avevate preparato la partita?
Sapevamo della qualità del Napoli. Callejon taglia sempre sul secondo palo, ma Kolarov e Olsen sono stati bravi. Abbiao fatto quello che ci ha chiesto il mister. E’ un risultato amaro che va bene al 50%.

Fiducioso sulla ripresa della Roma?
Dobbiamo essere sempre entusiasti e fare del nostro meglio. Non giocavo da 4-5 partite ed ero pronto. Anche Cristante lo era. Dobbiamo sempre dare il massimo.

JUAN JESUS IN ZONA MISTA

Un pareggio al San Paolo: la Roma ha subito troppo?
Nel secondo tempo sì, nel primo tempo abbiamo avuto personalità, abbiamo giocato benissimo. Abbiamo fatto il gol, dobbiamo avere solo più personalità e rifarlo nel secondo tempo che il Napoli ci ha messo lì. Un pareggio qui è difficile, vincere è difficile, un pareggio ci sta.

Tanti problemi a livello muscolare: c’è anche un discorso atletico? Il Napoli corre di più?
Non sono un preparatore, ognuno deve prepararsi al meglio. I lavori sono gli stessi per tutti, quello che dobbiamo fare è riposare, mangiare bene… Dobbiamo giocare sempre partite ad alto livello, non è un problema che il Napoli corre di più perché abbiamo corso anche bene.

L’uscita di De Rossi e Manolas ha influito nel risultato finale?
Non credo, chi è entrato è un grande giocatore. De Rossi è diverso da Cristante e abbiamo anche cambiato modulo, ma questo sta al mister. Chi è entrato l’ha fatto bene, non è colpa di chi è entrato. De Rossi ha più visione, Cristante ha più forza, ma non è questo che ha influito nel risultato.

Dopo la Spal vi siete compattati, questo risultato vi soddisfa?
È un pareggio che ci sta, ma non possiamo accontentarci di un pareggio, dobbiamo sempre fare risultato. Il Napoli gioca bene, l’ha dimostrato anche a Parigi di essere una grande squadra e dobbiamo rispettarla. Ma dobbiamo fare meglio per vincere.

La Roma ha giocato da grande squadra?
Certamente, ci sta di soffrire. Il Napoli aveva sempre il possesso palla e noi ci siamo chiusi bene, peccato aver preso gol alla fine. Abbiamo difeso bene, abbiamo subito ma non hanno avuto grandi occasioni, nel primo tempo li abbiamo messi noi in difficoltà e fatto gol.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA