Roma-Benevento 5-2: la manita giallorossa vale la zona Champions

419
CONDIVIDI

Serata magica allo Stadio Olimpico di Roma. I giallorossi rimontano una partita rognosa contro il Benevento fanalino di coda e si riportano in zona Champions League, al quarto posto, scavalcando la Lazio e portandosi saldamente a un solo punto dall’Inter. Fazio pareggia il gol subito da Guillherme nel primo tempo e Dzeko torna a segnare, ma lo show è di Cengiz Under, assist e doppietta per il giocatore turco. Primo gol in Serie A per Defrel, subentrato nel secondo tempo, su calcio di rigore allo scadere della partita. Peccato per il secondo gol subito da Brignola, che firma il momentaneo 4-2.

PRIMO TEMPO, VECCHI FANTASMI – I primi 45 minuti non sono brillanti per la squadra di Eusebio Di Francesco, che sceglie nuovamente il 4-2-3-1 promosso contro il Verona. Carenza di uomini per il tecnico abruzzese che schiera Strootman e Gerson nel centrocampo a due, El Shaarawy e Under sulle fasce e Perotti centrale, alle spalle di Dzeko. Dopo soli 7 minuti il Benevento si impone in vantaggio con Guillherme, che trova la rete riuscendo a calciare in mezzo a tre uomini, complice la deviazione di Manolas, gelando lo Stadio Olimpico. La Roma non convince per tutto il primo tempo, in concreta difficoltà a gestire la velocità dei sanniti e a trovare buoni spunti per proporsi in avanti. Fazio pareggia al 26’, segnando di testa su assist di Kolarov, ma sembra non bastare alla Roma per ridestarsi. Buone le occasioni per El Shaarawy, il più attivo durante i primi 45 minuti. Ma Dzeko è troppo solo e tocca pochi palloni, Gerson è in difficoltà a contenere Djuricic, Strootman sembra a corto di idee e Fazio e Manolas compiono qualche leggerezza che fa sudare il pubblico giallorosso in più di un’occasione.

CENGIZ UNDER, MAN OF THE MATCH – L’inizio della ripresa riflette i primi 45 minuti giocati, perciò Di Francesco decide di operare dei cambiamenti. Dentro Defrel per El Shaarawy e Perotti viene spostato a sinistra. La Roma cambia marcia e inizia a fare la sua partita, che si sviluppa tutta all’attacco dell’area del Benevento, ormai chiuso in difesa. Dopo pochi minuti, infatti, Under mette un cross al centro per Dzeko che manda il pallone in rete di testa. Ma il turco è in giornata e lo show è appena cominciato. La Roma si sblocca definitivamente e Under segna il terzo gol per i giallorossi, un sinistro favorito dall’assist di Perotti. Under non è ancora sazio e firma la sua personale doppietta, la prima in Serie A, con un altro gol straordinario: sinistro a giro calciato dal limite. Peccato per la leggerezza che concede il secondo gol al Benevento, con Brignola, dopo appena un minuto dal secondo gol di Under. La partita volge al termine ma c’è spazio anche per Defrel. Fallo di mano di Djimsiti su un cross dalla destra di Edin Dzeko, l’arbitro assegna un calcio di rigore alla Roma e sul dischetto, per benevolenza dei compagni, va proprio l’ex Sassuolo Defrel, a segnare il suo primo gol in giallorosso e a chiudere la partita per 5-2 in favore della Roma.

Sospiro di sollievo per la Roma di Eusebio Di Francesco, che riconquista la zona Champions League ai danni della Lazio, scavalcata sia dai giallorossi che dall’Inter, complici le tre sconfitte consecutive. La Roma torna a segnare più di un gol, cosa che non succedeva dal 3-1 siglato contro la Spal, il primo dicembre scorso. È il momento di mantenere il sangue freddo, concentrarsi sulla trasferta di Udine, tutt’altro che semplice, e sulla prossima partita casalinga, contro il Milan di Rino Gattuso. Senza contare che, in mezzo, c’è lo Shakhtar Donetsk.

 

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA